Pelle bianca/Pelle nera

di Fabio Rosseti

Molti degli edifici di Bangkok in genere nascono come costruzioni in cemento a cui i proprietari, successivamente, aggiungono degli strati secondari sulle facciate esistenti per proteggersi dal sole e dal caldo. Spesso usano dei materiali metallici leggeri ritagliati in pannelli e pezzi vari per creare un disegno generale. Due recenti progetti dello studio Architectkidd di Bangkok riguardano la ristrutturazione di due tipiche shophouse della città, tipici edifici del sud-est asiatico con spazi commerciali al piano terra e residenziali ai piani superiori, spesso con un portico sulla strada.

Hard Rock Cafe

Il ristorante esistente è nel quartiere di Siam Square a Bangkok. Pur considerato una zona della città
molto alla moda e di tendenza, la maggior parte dei nuovi interventi, in particolare gli spazi commerciali, sono trasformazioni delle modeste shophouse di quattro piani esistenti. Il disegno diagonale
delle facciate originali ha ispirato quelle di progetto. Mentre nel progetto Lightmos la facciata era
realizzata ritagliando lo strato più esterno, per la facciata dell’Hard Rock si è proceduto per addizione,
aggiungendo dei singoli pannelli per riempire l’area della facciata. Rimuovendo aree del precedente
rivestimento e della sua struttura, è stato ricavato uno spazio di 2 metri fra l’edificio esistente e la linea
di confine. La nuova struttura occupa questo spazio e la nuova facciata consiste in una parete ondulata realizzata da centinaia di piccoli pannelli in fibrocemento, neri, tenuti in posizione da un leggero telaio. La curvatura del telaio di supporto fa sì che la facciata appaia diversa a seconda del punto di vista. A volte la nuova facciata mostra la superficie in cemento dell’edificio esistente mentre ad altre angolazioni appare come una nera e solida parete.

nome progetto Hard Rock Cafè

architetto Architectkidd

proprietà Hotel Properties Limited

team di progetto Luke Yeung, Vichayuth Meenaphant, Jariyawadee Lekawatana, Tammarat Rodpul, Manassak Senachak, Peerawin Sawattanawanit

ingegnere Montree Sayabovorn

progetto luci Nopporn Sakulwigitsinthu

facciataTimes Enterprise

interni Prinda Puranananda

luogo Soi 1 Siam Square

superficie realizzata 550 mq

realizzazione 2011

destinazione ristorante e negozio

www.architectkidd.com

Lightmos

Per la facciata dello showroom Lightmos, l’obiettivo del progetto era creare una nuova pelle dell’edificio per bloccare la trasmissione diretta del calore e della luce esterna, pur mantenendo una certa permeabilità. Dopo aver definito la destinazione e gli spazi interni del progetto, che consistono in uffici e gallerie commerciali, i progettisti si sono concentrati sulla facciata esterna sperimentando materiali e tecniche costruttive e realizzando delle simulazioni d’illuminazione, plastici e modelli a scala reale. Per la facciata fu selezionato come materiale l’alluminio composito, bianco, che risultava essere più economico comparato ad altri materiali, oltre ad essere facilmente lavorabile. Da un lato può essere tagliato con precisione, dall’altro è un materiale facile e i costruttori sanno già come lavorarlo, cosa questa che diventa molto importante nella fase d’installazione. La nuova pelle bianca, esterna, dell’edifico è progettata per fermare il caldo e il sole. Allo stesso tempo però la facciata possiede delle doti di trasparenza che permettono alla luce naturale di filtrare dall’esterno, riflettendosi sulla facciata e invadendo gli spazi interni, creando un effetto luminoso.

nome progetto Lightmos Showroom

architetto Architectkidd

proprietà Lightmos

team di progetto Luke Yeung, Jariyawadee Lekawatana, Pailin Paijitsattaya, Tammarat Rodpul, Artith Chotitayangkoon, Pisit Jindapatanakul

ingegnere Boonsaeng Siriratchuwong

progetto luci Nopporn Sakulwigitsinthu

facciata Thaipat Ponkittiphan

luogo Soi Thonglor 55 Sukhumvit

superficie lotto 170 mq

superficie realizzata 630 mq

realizzazione 2009

destinazione Showroom, Uffici

www.architectkidd.com

Share:

Discussions — No responses yet