Miss Sixty, Retail Design Store

Il concept design di Miss Sixty è forse al tempo stesso il seme e la summa delle idee di architettura e interior design che caratterizzano il lavoro dello Studio 63. Anche nei progetti più recenti ritroviamo infatti il riferimento esplicito a quello che fu l’assunto fondamentale che portò lo Studio, come loro stessi ricordano nell’intervista, a vincere sugli altri concorrenti: «proporre un’alternativa ed una sfida all’omologazione allora (ma potremmo dire anche ‘tuttora’ n.d.r.) imperante». Nel concept di Miss Sixty ogni negozio è un racconto a se stante, ma lo stile comune che li lega tutti è sempre ben chiaro ed evidente. Ogni negozio-capitolo racconta quindi la città in cui si trova anche se il mondo fantastico in cui il cliente che varca la soglia si trova rimane comunque ispirato fortemente agli stili, al design ed ai colori degli anni ’70. Ecco quindi che il negozio di New York City, il primo realizzato, è uno spazio che ti lascia libero, nella città delle grandi opportunità per eccellenza, di essere te stesso. Il negozio di Milano, la capitale della moda italiana, è invece una vera e propria boutique, piccola ma stilosa, un prezioso gioiello dove la moquette ricopre anche le pareti. Il negozio di Los Angeles non può che essere un continuo omaggio al cinema, in particolare alla fantascienza degli anni ’60 di Barbarella e Blob: colori sgargianti, luci e fibre ottiche che trasformano lo spazio in una astronave ai confini della realtà. Parigi è il lusso, con velluti drappeggiati, acciaio inox e vetri. Ed infine Roma, dove il negozio è invaso da quella stessa luce e da quei colori che rendono la Città Eterna indimenticabile.

New York City (USA), 2002

Roma (Italia) 2002

Milano (Italia) 2003

Los Angeles (USA) 2003

Parigi (Francia) 2003

Share:

Discussions — No responses yet