[1]
P. Di Nardo, «L’attimo e la fugacità: Il design creativo di David Lehmann», and, n. 33, 1.