Code of Ethics / Codice etico

AND is a peer-reviewed scientific journal inspired by the code of ethics for publications drawn up by COPE (Committee on Publication Ethics): Best Practice Guidelines for Journal Editors. Therefore, it takes all possible precautions and measures against negligence that may occur in the journal's publication process and ensures good practice from an ethical point of view.
The ethics of publication and good practices are made explicit, shared and pursued by all parties involved: Scientific Direction, Scientific Committee and Editorial Board, Editors, Editors, Authors, Reviewers.


Duties of Management, Editors, Committees

Publication decisions
The Editor-in-Chief and the Scientific Management are responsible for the final decision on whether or not to publish proposed articles. The Editor may consult with the Editors and Referees in making their decisions.
The Editor-in-Chief and Scientific Management report to the journal's Scientific Committee and Editorial Board and are bound by the requirements of current laws on libel, copyright infringement and plagiarism.

Correctness
The Editor-in-Chief and the Scientific Board evaluate articles proposed for publication based on importance, originality of scientific content, the validity of the study and relevance to the interests of the journal, and clarity of the text, without discrimination based on race, gender, sexual orientation, religious belief, ethnic origin, citizenship, the scientific, academic and political direction of the authors.
Articles accepted by the Scientific Board in agreement with the Editors are anonymised and submitted to two or more Peer-reviewers, who also remain anonymous, to ensure that the material submitted to the journal remains strictly confidential during the review process.
The peer-review procedure adopts criteria of impartiality, is free from bias and is carried out in a precise manner on the argumentative structure of the essays.
Publication of articles is subject to review by the Authors, any changes requested by the reviewers, and the final opinion of the Scientific Management and the Editors.
AND's publication process ensures that articles are edited in open access mode and freely available to all interested readers.

Confidentiality
The Scientific Direction, the Editors and any member of the Editorial Board or the Scientific and Editorial Committee must refrain from revealing any information about the texts submitted to the journal.

Conflict of interest and disclosure
Unpublished material contained in submitted manuscripts may not be used in research - neither by the Editors nor by members of the Committees - without the Author's express written consent.


Duties of Authors

Respect of the Guidelines
Authors, when submitting an article to the journal, must adhere to AND's Editorial Guidelines.

Indication of sources
Authors must always provide the correct indication of the sources, of the contributions mentioned in the article, citing the works that have influenced decisively the character of the work submitted for publication. Furthermore, adequate acknowledgement of the scientific work of others must always be ensured and made explicit.

Originality and plagiarism
Authors must guarantee completely original scientific contributions, ensuring that the article submitted for AND has not been published elsewhere by themselves or by others.

Authorship of the work
Authorship of the work must be limited to those who have made a significant contribution to the conception, writing and interpretation of the research content.
The Principal Author (who liaises with the editorial team) must ensure that all co-authors are appropriately included, have reviewed and approved the work's final version, and agree to its publication.
All those who have contributed significantly to the conception, production and revision should be included as co-authors.

Conflict of interest and disclosure
Authors are responsible for ensuring no conflicts of interest that might have affected the research findings or proposed interpretations.
Authors must also indicate any sources of financial support for the research and the project from which the article originates.

Errors in published articles
When an author identifies a significant error or relevant inaccuracy in their published work or works, they are obliged to promptly notify the Management, providing all the necessary information to make the necessary clarifications and corrections.


Duties of Referees

Contribution to the editorial decision
Through the double-blind peer-review procedure, the Reviewers assist the Management and the Editors in making proposed articles. They are also required to suggest corrections and suggestions to the Author through the journal's Management to improve the contributions.

Meeting deadlines
If the Reviewers do not feel adequate to the proposed task or know that they will not be able to proceed with the reading-evaluation of the papers within the required time, they must promptly inform the Management.

Confidentiality
Any text transmitted anonymously to the Reviewers for reading must be considered confidential; therefore, such texts must not be discussed and evaluated with other people without the explicit authorisation of the Director.

Rigour of peer review
The peer review must be rigorous in terms of content, including the form and argumentative structure of the manuscript submitted. In addition, reviewers are required to explain and justify their judgements adequately.
Reviewers are required to inform the Director of any similarities and similarities of the text read with other works known to them.
Reviewers are required to provide bibliographical references to fundamental works that the Author may have overlooked.

Conflict of interest and disclosure
The double-blind peer-review process is based on the guarantee of reciprocal anonymity between authors and reviewers, also through the omission in the text of those explicit references that could reveal the authors' identity.
Should the reviewers detect any elements of recognition and find themselves in a conflict of interest due to collaboration, competition, or membership of the same research institutes, they are required not to accept the articles for reading.
All information and indications obtained during the peer-review process must be considered confidential and cannot be used for other purposes.


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


AND è rivista scientifica peer-reviewed e si ispira al codice etico delle pubblicazioni elaborato dal COPE (Committee on Publication Ethics): Best Practice Guidelines for Journal Editors. Pertanto assume tutte le accortezze e le possibili misure contro le negligenze che si possano verificare nel processo di pubblicazione della rivista stessa e assicurare buone pratiche dal punto di vista etico.
L’etica di pubblicazione e le buone pratiche sono esplicitate, condivise e perseguite da tutte le parti coinvolte: Direzione scientifica, Comitato scientifico e Comitato editoriale, Redazione, Curatori, Autori, Revisori.


Doveri della Direzione, dei Curatori, dei Comitati

Decisioni sulla pubblicazione
Il Direttore e la Direzione Scientifica sono responsabili della decisione finale di pubblicare o meno gli articoli proposti. Il Direttore può consultarsi con i Curatori e i Referee nel prendere le proprie decisioni.
Il Direttore e la Direzione Scientifica fanno riferimento al Comitato Scientifico della rivista e al Comitato Editoriale e sono vincolati ai requisiti delle leggi vigenti in materia di diffamazione, violazione del copyright e plagio.

Correttezza
Il Direttore e la Direzione Scientifica valutano gli articoli proposti per la pubblicazione in base all’importanza, all’originalità del contenuto scientifico, alla validità dello studio e alla rilevanza rispetto agli interessi della rivista e alla chiarezza del testo, senza discriminazioni di razza, genere, orientamento sessuale, credo religioso, origine etnica, cittadinanza, orientamento scientifico, accademico e politico degli autori.
Gli articoli accettati dalla Direzione scientifica in accordo con i Curatori, sono resi anonimi e sottoposti alla valutazione di due o più Revisori (Peer-reviewers), anch’essi mantenuti anonimi, per assicurarsi che il materiale inviato alla rivista rimanga strettamente confidenziale e riservato durante il processo di revisione.
La procedura di peer review adotta criteri di imparzialità, è scevra da pregiudizi ed è svolta in modo puntuale sulla struttura argomentativa dei saggi.
La pubblicazione degli articoli è subordinata alla revisione, da parte degli Autori, di eventuali modifiche richieste dai revisori e al parere conclusivo della Direzione scientifica e dei Curatori.
Il processo di pubblicazione di AND garantisce che gli articoli siano editati in modalità open access e disponibili gratuitamente a tutti i lettori interessati.

Riservatezza
La Direzione scientifica, i Curatori e qualsiasi membro della Redazione o del Comitato scientifico ed editoriale devono astenersi dal rivelare qualsivoglia informazione sui testi sottoposti alla rivista.

Conflitto di interessi e divulgazione
Materiali inediti, contenuti nei manoscritti inviati, non possono essere utilizzati nella ricerca – né della Direzione, né da parte dei membri dei Comitati – senza l’espresso consenso scritto dell’Autore.


Doveri degli Autori

Rispetto delle Linee Guida
Gli Autori, nel proporre un articolo alla rivista, devono attenersi alle Linee guida editoriali di AND.

Indicazione delle fonti
Gli Autori devono sempre fornire la corretta indicazione delle fonti, dei contributi menzionati nell’articolo, citando le opere che hanno influenzato in maniera determinante il carattere del lavoro sottoposto alla pubblicazione. L’adeguato riconoscimento del lavoro scientifico altrui deve sempre essere assicurato e reso esplicito.

Originalità e plagio
Gli autori devono garantire contributi scientifici del tutto originali, assicurando che l’articolo sottoposto a AND non sia stato pubblicato altrove da loro stessi o da altri.

Paternità dell'opera
L’autorialità dell’opera deve essere limitata a coloro i quali abbiano fornito un contributo significativo alla concezione, alla scrittura e all’interpretazione dei contenuti di ricerca.
L’Autore principale (che si relaziona con la redazione) deve garantire che tutti i co-autori siano inclusi appropriatamente, abbiano visionato e approvato la versione finale dell’opera e che siano d’accordo con la pubblicazione.
Tutti coloro i quali abbiano contribuito significativamente all’ideazione, realizzazione e rielaborazione dovrebbero essere inseriti come co-autori.

Conflitto di interessi e divulgazione
Gli Autori sono tenuti a garantire che non sussistano conflitti di interessi che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti nella ricerca o le interpretazioni proposte.
Gli Autori devono inoltre indicare le eventuali fonti di sostegno finanziario per la ricerca e/o il progetto dal quale scaturisce l’articolo.

Errori negli articoli pubblicati
Quando un Autore individua un errore significativo o inesattezza rilevante nel proprio lavoro pubblicato o da pubblicare, è obbligato a comunicare tempestivamente alla Direzione, fornendo tutte le informazioni necessarie per effettuare le doverose precisazioni e/o correzioni del caso.


Doveri dei Revisori (Referee)

Contributo alla decisione editoriale
Attraverso la procedura di double blind peer-review, i Revisori assistono la Direzione e i Curatori nell’assumere decisioni sugli articoli proposti. Sono inoltre tenuti a suggerire all’Autore, tramite la Direzione della rivista, correzioni ed indicazioni tese a migliorare i contributi.

Rispetto dei tempi
I Revisori, qualora non si sentano adeguati al compito proposto o sappiano di non potere procedere alla lettura-valutazione dei lavori nei tempi richiesti, sono tenuti a comunicarlo tempestivamente alla Direzione.

Riservatezza
Ogni testo trasmesso in forma anonima ai Revisori per la lettura deve essere considerato riservato; pertanto, tali testi non devono essere discussi e valutati con altre persone senza esplicita autorizzazione del Direttore.

Rigorosità della peer review
La revisione (peer-review) deve essere condotta in modo rigoroso sui contenuti, valutando anche la forma e la struttura argomentativa della scrittura del manoscritto sottoposto. I Revisori sono tenuti a esplicitare e motivare adeguatamente i giudizi espressi.
I Revisori sono tenuti segnalare al Direttore eventuali analogie e/o similitudini o del testo ricevuto in lettura con altre opere a loro note.
I Revisori si impegnano a indicare i riferimenti bibliografici di opere fondamentali eventualmente trascurate dall’Autore.

Conflitto di interessi e divulgazione
Il processo di double blind peer review è basato sulla garanzia di reciproco anonimato fra autori e revisori, anche attraverso l’elisione nel testo di quei riferimenti espliciti che potrebbero svelare l’identità degli autori.
Nel caso i Revisori ravvisassero comunque elementi di riconoscibilità e si trovassero in una condizione di conflitto di interessi dovuto a rapporti di collaborazione, di concorrenza o di appartenenza a medesimi istituti di ricerca, sono tenuti a non accettare in lettura gli articoli.
Tutte le informazioni e le indicazioni ottenute nel corso del processo di peer-review devono essere considerate riservate e non possono essere usate per altre finalità.